Ultraviolet tee pattern di SeamstressErin, la mia “prima volta” come pattern tester ed altre cosette carine

Qualche tempo fa SeamstressErin mi ha chiesto di unirmi al gruppo di volontarie che avrebbero testato un nuovo pattern, quello della Ultraviolet tee, prima della sua uscita ufficiale.

Si tratta di un modello molto “easy “, una t-shirt che promette di diventare un jolly nel guardaroba estivo. Io ho risposto subito di sì ad Erin e dopo poco ho iniziato il testing. In pratica dovevo realizzare il capo secondo le indicazioni del pattern, evidenziando le eventuali problematiche che avevo riscontrato ed infine dovevo rispondere ad un questionario, fornendo il mio feedback sul modello stesso. È stata una bella esperienza, ed ora che il modello è ufficialmente disponibile (lo trovate qui ) vorrei darvi qualche “dritta” nel caso voleste realizzarlo anche voi.

Questo modello è perfetto per tessuti leggeri, meglio ancora se elasticizzati, infatti io ne ho realizzata subito una versione molto comoda e fresca con dei tessuti che ho ordinato da thecoloursoup in particolare questo sweatshirt con i narvali con la grafica di PetitPoisRose che adoro letteralmente!

Tessuto con i narvali  (grafica di PetitPoisRose)

Una volta scaricato il cartamodello in PDF, seguite le istruzioni per ricostruire il foglio tracciati ( è in inglese, ma sufficientemente intuitivo da seguire anche per chi parla poco inglese, basta seguire gli schemi numerati😉).

Una volta rilevata la vostra taglia potete mettervi subito all’opera, tenendo presente che il cartamodello si presenta in due varianti: con orlo arrotondato e leggermente più lunga dietro, oppure più “boxy”, con l’orlo dritto. Scegliete la versione che preferite, io personalmente preferisco il modello arrotondato, lo trovo sbarazzino, ma allo stesso tempo non mi fa sentire a disagio anche se non ho la pancia superpiatta come mia figlia adolescente 😏!

Dopo avere rilevato il modello, ed aver tagliato le parti che lo compongono, ho cucito agevolmente con la tagliacuci, come abitualmente faccio per i tessuti elasticizzati. Il consiglio che vorrei darvi, per evitare che lo scollo e le spalle perdano la loro forma, è di utilizzare uno sbieco per stabilizzare la forma, io ho usato questo per lo scollo

Per le spalle ho preferito un sostegno più deciso

Naturalmente, prima di cucire con la tagliacuci, ho imbastito, come sempre con un punto dritto alla massima lunghezza che mi consente di eliminare gli spilli e non correre nessun rischio con il coltello della tagliacuci 😉.

Per quanto riguarda gli orli, ho rifinito con un punto di copertura, sia le maniche che l’orlo arrotondato

 

Ho applicato la rifinitura dello scollo, tagliandolo secondo lo schema indicato nel pattern:

 

Il pattern prevede la possibilità di aggiungere un taschino decorativo, se scegliete di cucirlo sulla vostra T-shirt il consiglio è di applicarlo sul davanti prima di assemblare il davanti ed il dietro, per cucire con maggiore comodità.

Il modello viene presentato in diverse varianti che coprono le principali taglie, dalla coppa B-C alla D-F, quindi davvero c’è possibilità di scelta per tutte, indipendentemente dalla fisicità di ognuna, cosa che io apprezzo particolarmente.

Ed ecco qui la mia Ultraviolet tee completa, io la adoro! 💛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *